Sigaretta Elettronica Blog

Black Cherry Marshmallow, il Nettare degli Dei di Virgin Vapor

Esigarettanews
9 lug 2012

Come avrete senz’altro evinto dal titolo di quest’articolo, l’e-liquid di cui vi parlo oggi è il Black Cherry Marshmallow di Virgin Vapor e mi scuso con tutti i lettori se ho voluto “di proposito” esagerare in positivo una piccola descrizione d’anteprima di questo eliquid che, diciamocelo, la merita tutta.

Ho acquistato il BCM alla concentrazione Medium di nicotina corrispondente a 12 mg per ml con composizione 50% PG e 50%VG ed aromatizzazione Extra Flavor. L’eliquid arriva nelle famose boccette contagocce di vetro ambrato di Virgin Vapor nelle quali sarebbe idoneo conservarlo anche dopo averlo diluito (se si scelgono aromatizzazioni extra).

Purtroppo non avevo una base altrettanto “organica” con cui poterlo diluire, pertanto la diluizione è stata fatta con una normale Base “chimica” 50/50 a 9 mg di Nicotina ottenendo quindi una % di nicotina più o meno simile all’originaria.

Lasciato riposare l’eliquid per circa mezza giornata, l’ho svapato nell’UFS con un Atom Joyetech da 2 ohm così da ottenere una risposta aromatica degna del decantato BCM che mai prima d’ora avevo provato e di cui tanto avevo sentito parlare.

Tanto per cominciare tutte le lodi che i BCM lovers mi avevano decantato le confermo abbondantemente e rincaro la dose: il Black Cherry Marshmellow è un eliquid davvero sensazionale (forse uno dei migliori mai provati).

Olfattivamente, il profumo di questo eliquid rimanda immediatamente al noto odore di Black Cherry ma già annusandolo si possono percepire le contaminazioni derivanti da quello che si può definire Marshmallow solo e soltanto consapevoli del nome dell’eliquid stesso. Dico questo perchè gli aromi Marshmallow di solito sono aromi estremamente dolci, delle vere e proprie “melasse” piacevoli solo per veri amanti del dolce a tutti i costi; in questo caso invece ci troviamo sì di fronte ad una parziale composizione di Marshmallow ma senza l’utilizzo di quelle caratteristiche fastidiose ed eccessive che spesso stancano e nauseano.

Se paradossalmente si unissero i due aromi che compongono il BCM (appunto il Black Cherry ed il Marshmallow, anche se la ricetta non può essere così semplice) difficilmente si otterrebbe come risultato un eliquid simile a questo che vanta una delicatezza unica. Mai nauseante ed assai piacevole, il BCM regala le sue migliori sensazioni nell’espirazione del vapore dove diplomaticamente il gusto della ciliegia avvolge le vie respiratorie regalando anche all’ambiente circostante (mi riferisco al vapore espirato) un gradevole profumo per nulla fastidioso.

Le note aromatiche, se è vero che all’inizio della svapata risultano più blande (come è ovvio nella maggior parte degli eliquid), alla fine di essa  colpiscono riportando alla memoria sapori fruttati, caramellati, dolci, ma propri di un’elegante senso della misura che non vuole esagerare, ma colpire.

Questo eliquid potrà  essere svapato “assoluto” o addirittura corretto con qualche tabaccoso più secco per coloro che amano gli aromi tabacco ma che non vogliono comunque privarsi dei sapori fruttati (fermo restando che in solitudine non ha eguali).

Idealmente alcune delle Sue caratteristiche riportano alla mente quell’amarena che si può assaggiare nei famosi gelati “croccanti” con la differenza che in determinati sentori di questo eliquid la nota principale non risulta mai troppo pungente come invece è spesso quella dell’amarena.

Non posso non complimentarmi, semmai ce ne fosse bisogno, con Annette di Virgin Vapor per aver creato una ricetta sobria ma che fa dell’eleganza del gusto la sua caratteristica migliore. Decisamente consigliato per svapate lunghe non contaminate da cibi o bevande che potrebbero distogliere l’attenzione dei propri sensi da questo BCM che deve assolutamente rimanere la prima donna per le nostre papille gustative.

Protagonista indiscusso degli Eliquid pronti, è assai probabile che, diluito con una base altrettanto organica, raggiungerebbe vette di gusto quasi inarrivabili che si crogiolerebbero nel loro “essere organiche”.

Credete che abbia esagerato? Amanti del Black Cherry, se ritenete che agli aromi “ciliegia” precedentemente provati sia mancato sempre quel qualcosa in più per renderli unici, non privatevi del Black Cherry Marshmallow, sarebbe davvero un peccato.

CHAPEAU!

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione

Top