Sigaretta Elettronica Blog

Chi ha inventato la sigaretta elettronica?Un americano nel 1963!

joeyto
14 feb 2012

Con la popolarità sempre crescente delle sigarette elettroniche, molti continuano a chiedersi chi sia stato l’inventore della sigaretta elettronica! Tutti pensano che sia stata inventata in Cina nel 2003 da Hon Lik con l’aiuto finanziario della Ruyan. Ci fu anche un articolo sul Los Angeles Times che descrisse come Hon Liks maturò l’idea riflettendo sull’imminente morte del padre dovuta ad un cancro ai polmini.

In realtà, senza voler sminuire il contributo di Hon Lik, un americano con il nome di Herbert A. Gilbert depositò un brevetto su una sigaretta elettronica  già nel lonatano 1963, circa 40 anni prima.

Nel 1963 Gilbert sul testo del brevetto, affermava :

La presente invenzione riguarda il fumare una sigaretta senza tabacco e vuole fornire un mezzo sicuro ed innocuo per sostituire il fumo di tabacco e combustione di carta, con vapore aromatizzato.

Un altro campo d’applicazione del ritrovato è quello di realizzare un prodotto simile ad una sigaretta con cui l’aria possa essere aspirata attraverso una sostanza porosa presente in una cartuccia inumidita con una preparazione aromatica chimicamente innocua; combinando il vapore e gli agenti aromatizzanti, l’aria passerebbe attraverso un dispositivo che la renderebbe quindi calda, arrivando ad essere respirata dai polmoni affinchè anche il gusto in bocca ne possa giovare.

Ulteriore campo d’applicazione del ritrovato è quello di realizzare un fumo non derivante dal tabacco di sigaretta in cui è previsto che l’aria circoli attorno al dispositivo atto a riscaldarla così che possa essere portata ad una temperatura del tutto prossima a quella del fumo di sigaretta.

In conclusione, uno degli scopi sarebbe quindi quello di realizzare un dispositivo che possa essere tenuto nelle mani come fosse una sigaretta tradizionale senza arrecare disturbo a chi lo utilizza ma vantando lo stesso confort della sigaretta stessa.

(Traduzione dal testo originale di Gilbert)

Lìinvenzione di Gilbert non si fece attendere e comparì tra le pagine della rivista Popular Mechanic nel dicembre 1965.

Oltre alla sigaretta elettronica Gilbert aveva in cantiere anche altre invenzioni. La piùinteressante di queste fu il brevetto per un estensore di carburante (stiamo parlando di un uomo che precorse i tempi). Apparve chiaro che le invenzioni di Gilbert erano destinate al successo, ma le ali dell’inventore furono ovviamente tarpate per semplicemente perchè avrebbero decrfetato un ovvio declino di alcune delle pù grandi industrie d’America.

La sigaretta elettronica aveva il potenziale per battere i profitti della Big Tobacco, mentre “l’estensore di carburante” avrebbe decretato la discesa dei profitti della Big Oil. Non c’è dunque da meravigliarsi che le intuizioni di Gilbert non furono dominate dalle masse, con i due colossi industriali a schierarsi contro di Lui.

Dal 1960 ad oggi, molti altri furono i breetti depositati sulla scia delle intuizioni di Gilbert, Vi basterà una ricerca su Google per rendervene conto e reperire abbondanti quantitativi di materiale in tal senso.

Bhè, qual’ora qualcuno vi chiederà chi fu l’inventore della Sigaretta Elettronica… Presto detto! Fu  Herbert A. Gilbert.

Articoli molto simili

3 Commenti

  1. Ecco spiegato perchè la sigaretta elettronica dicono faccia più male delle sigarette tradizionali.Troppi soldi girano intorno.Se tutti smettessero di fumare oggi il governo non avrebbe più le grandi somme di denaro che entrano,che non si sa di preciso quanti milioni di euro siano,perchè parlano solo di debito pubblico e di spese che devono affrontare ma mai di quanto di preciso incassano.Fra benzina e tabacchi e dove vanno a finire.Ma chi l’ha fatto questo debito pubblico.Quando sono nata io 50 anni fa si diceva che un bambino che nasceva aveva gia all’epoca 30 milioni di debito alla nascita.Ma chi l’ha fatto?Non ne parla mai nessuno,sono bravi solo a darsi le colpe uno contro l’altro.RIFLETTETE ogni tanto,prima di scannarvi che mangiate tutti nello stesso piatto.

    • Davide

      Si sa quanti soldi entrano al governo dai tabacchi, circa 10 miliardi l’anno.

Lascia la tua opinione

Top