Sigaretta Elettronica Blog

Delorean Hibryd (Allu Box)

Esigarettanews
26 apr 2012

In questo articolo vi presentiamo una delle ultime creature di Damiano (potrete trovare alcuni dei suoi lavori nella Rubrica Pymp My Box, rubrica in continuo aggiornamento dallo stesso Modder) dove uscito dai canoni squisitamente ebanistici, si è “esibito” nella lavorazione dell’alluminio con i soliti eccezionali risultati (il lavoro verrà realizzato, ed è ad oggi in fase di assemblaggio, anche con combinazioni scocca-sportello delle seguenti gradazioni cromatiche: Silver, Gold, Black e Blue).

Procediamo dunque nel mostrarvi il suo lavoro descritto dalle sue stesse parole:

Volevo giocare un po’ con l’alluminio per vedere cosa riuscivo a sfornare. In questa box volevo inserire alcuni elementi fondamentali quali il cicuito vv (la scelta e’ caduta sul Deswadj3), il voltmetro ed il pulsante che permette di bypassare il circuito vv e rendere la box meccanica (cosa che permette di utilizzare anche una 18650 oltre alle due 18350in serie a piena potenza). 

Ci ho messo parecchio impegno per portare a termine la realizzazione di questo progetto che mi e’ servito a capire come gestire l’”affare alluminio” nelle sue varie fasi, anche quelle che non posso controllare direttamente. La forma richiama al Reo ma ci sono differenze nella larghezza, nella finestra del voltmetro, nella tipologia della vaschetta, nei collegamenti elettrici ramite cavetti, nel pulsante stainless e ad altro ancora.

In futuro percorrerò sicuramente anche altre strade, testando varie forme, ma per il momento volevo creare qualcosa di classico e squadrato come piace a me. Le acrobazie tecniche e progettistiche arriveranno in un secondo momento. Prima bisogna imparare a camminare e poi si può cominciare a correre…

La box e’ in alluminio ricavata dal pieno e successivamente anodizzata. La finitura e’ leggermente satinata e non lucida come sul Reo. Cio’ permette di rendere meno soggetta a ditate la superficie oltre ad offrire piu’ grip nella presa.  
Lo sportello e’ mantenuto in sede da quattro magneti con i corrispettivi sulla scocca. L’alimentazione e’ quella che adotto su tutte le Dam’n Box e che funziona egregiamente. Tutto il sistema e’ a perfetta tenuta stagna con vari accorgimenti che le conferiscono solidità strutturale e affidabilità. 
Il pulsante stainless e’ avvitato in sede e bloccato con una punta di colla “frenafilettature”.

Il cablaggio interno e’ affidato a cavetti multifilo di sezione adeguata al carico e le saldature sono estremamente curate. Gli elementi sono collegati seguendo lo schema suggerito da Thio per arrivare alla commutazione tra funzionamento VV e quello che comunemente definiamo “meccanico”. Il voltmetro e’ collegato a valle del sistema in modo da funzionare sia in modalita’ vv sia meccanica. Ecco una fase preincollaggio degli elementi:

Le batterie utilizzabili sono le 18350 o piu’ piccole collegate in serie ma accetta anche le 18650 in modalita’ meccanica. Il circuito deswadj3 con le 18350 funziona egregiamente. Tutti gli elementi interni della box sono stati disposti millimetricamente.

Le dimensioni sono relativamente contenute ma ho douto optare per una forma spigolosa. L’alternativa erano le curve dolci ma cio’ avrebbe comportato un aumento delle dimensioni per consentire di ridurre gli angoli.

Veniamo ad una particolarita’ della box: la vaschetta di raccoglimento del liquido. Questa presenta una base inclinata dalla duplice funzione. La prima e’ quella classica, raccogliere e convogliare il liquido in eccesso e in questo senso non servirebbe farla conica alla base perche’ tanto la box si inclina nella svapata… in ogni caso pero’ il liquido non ristagna ai bordi della vaschetta e questa si mantiene piu’ pulita.

La funzione “plus” del fondo vaschetta inclinato riguarda la resa del tiro. Le pareti inclinate in prossimita’ delle asole tra connettore e atomagiscono come una specie di “deflettore” se mi passate il termine. Ok non e’ che la Delorean viaggi davvero a forte velocità. Nella sostanza l’afflusso dell’aria viene in parte incanalato dalla parete inclinata che ostruisce parzialmente nella parte inferiore le asole/fori di “pescaggio” dell’aria.
Tutto questo nella pratica si traduce in una resa ben piu’ cremosa del tiro rispetto alla vaschetta classica. C’e’ poi la questione della perfetta tenuta stagna e l’inserimento ad incasso sotto pressione del connettore nella vaschetta. Immagino influisca in minima parte anche questo fattore.

Nelle vaschette in alluminio destinate alle Dam’n Box Wood (riferito ad altro modello di cui vi parleremo) ho adottato lo stesso principio. I connettori addirittura fanno corpo unico con la vaschetta e non lasciano trafilare nemmeno una molecola di liquido.

In conclusione rimarremo come voi in attesa che vengano prodotti gli altri pezzi, ma già da ora alcuni utilizzatori definiscono le percezioni di svapo come di una cremosità nota (veloce è il pensiero che vola verso i sistemi automatici come l’UFS) dovuta proprio alla particolare conformazione dell’interno della vaschetta di raccolta atta proprio a tale obiettivo.

Per completezza: Damiano ama una produzione di piccole quantità, pertanto potrete eventualmete mostrare i vostri apprezzamenti/interesse commentando l’articolo.

Articoli molto simili

4 Commenti

  1. ho visto i lavori di damiano e ho visto e provato questo modello: ha un tiro spettacolare !
    peccato non poterli avere in negozio, farei schiattare di invidia chiunque :D

  2. Ottimo lavoro damiano, sei il migliore, non vedo l’ora che mi arriva la mia delorean ;)

  3. Damiano

    Grazie per i commenti! Non e’ facile da realizzare e da inserire tutti gli elementi… L’assemblaggio comunque procede… :-)

  4. SvapAlien

    Ciao Damiano,se la ordinassi,compreso spedizione quanto mi costerebbe? Grazie

Lascia la tua opinione

Top