Sigaretta Elettronica Blog

La Philip Morris nelle Sigarette Elettroniche!

Esigarettanews
24 ago 2012

La notizia è assolutamente di rilievo, non fosse altro perchè  se del Mondo della Sigaretta elettronica si deve parlare, questa volta lo si farà associandola ad un Colosso del Fumo Tradizionale.

Esatto! Parliamo proprio della Philip Morris, una società da 156 miliardi di dollari  che annuncia di voler entrare nel mondo della Sigaretta Elettronica ampliando in tal senso il proprio Portfolio.

Così come fu poco tempo fa per Lorillard di Blu Cigs, dunque anche la P.M. decide di visitare nuovi orizzonti che permetteranno alla multinazionale un apprezzamento a 360 gradi oltre che, come dichiarato, di ampliare di molto la propria opportunità di guadagno.

La notizia già fa discutere ed ovviamente non poco, visto che fino a poco tempo fa la Philip Morris, precisamente nel mese di giugno, mostrava le proprie perplessità circa la sicurezza del fumo elettronico, lo scarso possesso di informazioni e la poca esperienza mancando in effetti un pregresso sul quale basare le proprie cognizioni.

Evidentemente qualcuno ha cambiato idea in proposito notando come il numero dei fumatori nel mondo, per vari motivi, sia diminuito e come una parte degli “ex” si sia avvicinato alle sigarette elettroniche invadendo il web e non solo di testimonianze positive.

**********************************

E’ storia attuale, i governi di tutto il mondo stanno rendendo al tabacco la vita davvero difficile aumentando i divieti sulla pubblicità dei prodotti del tabacco, “incattivendo” la regolamentazione della grafica sui pacchetti ed aumentando le accise costringendo i fumatori a cercare mezzi alternativi. Senza contare la crescita della consapevolezza dei danni legati al fumo ed ai rischi sulla salute; da qui il calo rispetto agli anni passati del numero dei fumatori.

Dunque la Philip Morris secondo fonti certe ha iniziato ad esplorare alcune alternative stipulando joint venture a livello mondiale con società di prodotti alternativi al tabacco. Nonostante la percentuale di introiti sia ancora trascurabile se paragonata ai fatturati della P.M., il colosso si aspetta chiaramente un notevole incremento per i prossimi anni.

Altre dichiarazioni parlano inoltre dello sviluppo di una serie di prodotti di prossima generazione, dove il tabacco viene riscaldato invece che bruciato, così da evitare la combustione per un minor rilascio di catrame. La previsione è quella di introdurre i nuovi prodotti con marchi analoghi a quelli esistenti come Marlboro ecc. entro il 2017.

**********************************

A nostro parere appare chiaro che se di prodotti alternativi al fumo si dovesse parlare nel futuro, questi non potranno essere altro che Sigarette Elettroniche od evoluzioni di esse, visto che i PV sono ormai diffusi ed hanno ampiamente dimostrato il loro funzionamento ed il loro successo.

Appare quanto mai probabile, si spera che ciò non avvenga, che l’aumento dell’attenzione verso le Sigarette Elettroniche, non porti alla speculazione su di esse e sui loro utilizzatori, così da renderle un fenomeno meno alternativo ed assai più costoso.

 

Articoli molto simili

3 Commenti

  1. Questo articolo è davvero molto interessante. E’ abbastanza raro in questo campo trovare argomentazioni così ben sostenute e descritte senza essere tendenziali.
    Complimenti esigarettanews!
    ciao

  2. articolo interessante …. ma che fine faranno i negozi fisici di ecig?

  3. maurizio

    tradire i tabaccai che vi hanno fatto arricchire da sempre e un azione indegna

Lascia la tua opinione

Top