Sigaretta Elettronica Blog

Le batterie vanno nel Congelatore?

Esigarettanews
7 mag 2012

E’ probabile che molti saranno già al corrente di questo metodo di conservazione delle batterie al Litio e precisiamo che questo articolo non vuole essere un consiglio su come conservarle ma semplicemente una segnalazione sulla possibilità di attuare tale tipologia di conservazione.

GUIDA AL PROLUNGAMENTO DI UNA BATTERIA Li-Ion

  • A differenza delle batterie al nichel-cadmio, le batterie agli ioni di litio andrebbero caricate presto e spesso. Tuttavia, se non vengono utilizzate per un lungo periodo, andrebbero caricate a circa il 40%. Le batterie agli ioni di litio non andrebbero mai “ciclate profondamente” come quelle al Nichel-Cadmio.
  • Le batterie al Li-Ion andrebbero mantenute fredde, idealmente mantenute in un frigorifero. L’invecchiamento è molto più rapido alle alte temperature. Le alte temperature all’interno delle automobili provocano un degrado rapido delle batterie al Li-Ion.
  • Le batterie al litio non dovrebbero mai essere scaricate completamente (0%).
  • Secondo alcune fonti, le batterie al Li-Ion non andrebbero congelate. Nota che la maggior parte delle batterie al Li-Ion congelano approssimativamente a -40 °C, molto meno della più bassa temperatura raggiungibile dalla maggior parte dei freezer casalinghi.
  • Le batterie al Li-Ion andrebbero comperate solo quando necessarie, a causa del fatto che l’invecchiamento comincia ad agire da quando sono state fabbricate.
  • Quando si utilizza un notebook utilizzando la corrente di casa per lunghi periodi, la batteria si può rimuovere e mantenere in un luogo fresco cosicché non subisca del caldo prodotto dal computer; tuttavia la batteria del notebook previene le perdite di dati in memoria durante sbalzi di tensione e blackout. Buone alternative sono l’uso di batterie ormai quasi esaurite che aiutino a compensare un breve blackout, o un gruppo di continuità.
Immagazzinare una batteria agli ioni di litio alla temperatura e carica corrette fa la differenza per mantenere la sua capacità di carica. La seguente tabella mostra la perdita di carica permanente che c’è con immagazzinaggio ad un livello di carica e una temperatura dati.

Se una batteria agli ioni di litio viene depositata con troppa poca carica, c’è il rischio di permettere alla carica di cadere sotto la soglia di basso-voltaggio, risultando in una batteria irrecuperabile. Una volta che la carica è scesa sotto tale livello, ricaricarla può essere pericoloso. Un circuito interno di sicurezza si aprirà per impedire la ricarica, e la batteria sarà completamente inutilizzabile per tutti gli scopi pratici.C’è un significativo beneficio nell’evitare di depositare una batteria agli ioni di litio a piena carica. Una batteria Li-Ion depositata al 40% di carica durerà molte più volte di una depositata al 100%, particolarmente alle alte temperature.

In circostanze in cui una seconda batteria al litio è disponibile per un certo strumento, è raccomandabile che la batteria inutilizzata sia scaricata al 40% e messa in frigorifero per prolungare la sua vita di scaffale. Bisognerebbe dare alle batterie il tempo di riscaldarsi alla temperatura ambiente per 24 ore prima di ogni carica o scarica.

Per completare il discorso vi rimandiamo ad un PDF dove oltre a vari consigli sui rimedio di durata e di recupero di batterie danneggiate, viene specificato che la coservazione delle batterie al Litio ad una temperatura compresa tra gli 0 ed i -5 C° prolunga la vita della batteria stessa (temperatura fruibile con la maggior parte dei congelatori in commercio).

TUTTO SULLE BATTERIE AL LITIO

 

Fonte: Wikipedia; Elio.org

 

Conclusioni: secondo quanto si evince da tali documenti pare consigliata la conservazione delle batterie Li-Ion nel congelatore alle temperature indicate per allungarne la vita; secondo il nostro punto di vista, potrebbe anche essere una procedura idonea, ma ciò che vi consigliamo per non sbagliare, è comunque di non conservarle in luoghi caldi proprio per il principio inverso. Commentate in questo articolo il vostro punto di vista ed eventualmente i risultati dell’applicazione di queste modalità di conservazione.

Un ringraziamento a “Davide” per le segnalazioni.

Articoli molto simili

1 Commento

  1. Giovanni

    Ho dovuto utilizzare il portatile in montagna in inverno, ero a 2000m in esterni e la temperatura oscillava fra i -5 e i -10 (fuori specifica di funzionamento).

    Dopo 15 minuti di utilizzo il computer si è spento per danneggiamento alla batteria. Una volta a casa ho verificato che la batteria aveva un’autonomia di circa 20 minuti per utilizzo normale contro i 120-180 precedenti.

    La batteria al litio, pertanto, non va congelata. Il ciclo conservativo in frigorifero va eseguito tassativamente con almeno 10ore di scongelamento ove non fossero possibili le 24.

Lascia la tua opinione

Top