Sigaretta Elettronica Blog

Le Sigarette Elettroniche ed i Bronchi

Esigarettanews
3 set 2012

La Notizia è apparsa su Repubblica.it  e per iniziare l’articolo cercando poi di trarne delle conclusioni, ve la riportiamo fedelmente:

VIENNA - Le sigarette elettroniche, commercializzate come alternativa meno nociva delle sigarette a base di tabacco possono danneggiare bronchi e polmoni. Sono i risultati di una ricerca presentata al congresso della European Respiratory Society (Ers) che ha riunito a Vienna 20mila specialisti. 

Un contrordine all’assoluzione appena ricevuta, per quanto riguarda invece il cuore, dal recente summit dei 
cardiologi europei a Monaco. Le sigarette elettroniche sono dispositivi che, riscaldando una soluzione di acqua e nicotina, permettono di inspirarla senza attivare la combustione del tabacco, come avviene con le sigarette tradizionali. E siccome sono i fumi a contenere i cancerogeni che aumentano il rischio di cancro, la e-cigaret viene ritenuta sicura.

Una ricerca presentata al Congresso dei cardiologi europei della scorsa settimana, inoltre, aveva dimostrato una sostanziale innocuità della nicotina assunta col vapore per il sistema cardiovascolare. Una “promozione” che non ha tranquillizzato molti cardiologi, convinti che l’azione vasocostrittrice della nicotina comunque non sia un toccasana per le arterie.

Alcuni pneumologi dell’Università di Atene, coordinati da Grecia Christina Gratziou, invece, hanno valutato gli effetti a breve termine dell’uso di sigarette elettroniche su non fumatori sani, su fumatori sani e con  broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) o asma. Ogni persona ha “fumato” per 10 minuti e poi è stata sottoposta a vari test, compresa la spirometria, per valutare quantità e velocità dell’aria in entrata ed uscita dal plomoni. In tutti i soggetti si è rilevato un aumento della resistenza che i bronchi opponevano al passaggio  dell’aria, come se si fossero ridotti di diametro. La resistenza all’aria è in media triplicata sia nei non
fumatori che nei fumatori per circa altri 10 minuti. 

Nessun effetto nei soggetti con asma e con bronchite cronica, come era da aspettarsi dato che hanno già una condizione di restringimento bronchiale. “L’aumento della resistenza delle vie aeree che abbiamo riscontrato   -  ha detto Christina Gratziou, che è anche presidente del Comitato antifumo dell’Ers – fa pensare che le sigarette elettroniche possono causare un danno immediato. Sono necessarie ulteriori ricerche per capire se vi sono altri danni nel lungo termine. L’Ers consiglia di usare metodi per smettere di fumare basati su verifiche sperimentali”.

E’ di sicuro accertata l’esperienza in campo medico dei medici stessi che presentano studi e ricerche riguardo i vari ambiti e ne traggono poi delle conclusioni “sperimentali”, ma è altrettanto certo che un mondo come quello della Sigaretta Elettronica, ancora giovane sotto il punto di vista degli studi e degli effetti, andrebbe di sicuro sviscerato assai più a fondo.

Immettere nel proprio fisico la vaporizzazione di liquidi contenenti i soliti noti ingredienti della Ecig, di sicuro non può fare bene come l’astensione totale, ma è certo secondo la nostra visione che il punto di partenza debba essere: “Le sigarette elettroniche sono meno nocive delle sigarette tradizionali”.

Ciò detto, noi come altri ci affidiamo ai vari studi scientifici che vengono pubblicati al riguardo e speriamo che tali ricerche diventino sempre più frequenti ed evolute. Cardiologicamente parlando si parla di assenza di effetti nocivi, dal punto di vista dei bronchi dell’esatto opposto, rimaniamo dunque a vedere quale sarà la direzione e se sarà univoca, degli studi riguardo uno dei dispotivi più discussi degli ultimi anni.

FONTE 

Articoli molto simili

3 Commenti

  1. Cry

    Volevo ringraziare Federico che ha segnalato che anche su l sito tgcom24 è stato pubblicato l’articolo sulla pericolosità delle ecig

  2. Lo ringrazio anche io e segnalo che la notizia è apparsa anche su diversi altri notiziari, articoli differenti ma che hanno riportato la medesima notizia (che poi se la analizziamo tanto rivoluzionaria non è)

Lascia la tua opinione

Top