Sigaretta Elettronica Blog

Leo Pro by Innokin

Esigarettanews
20 apr 2012

Passiamo oggi in rassegna uno dei prodotti più nuovi della Innokin; abbiamo provato per voi la Leo Pro, una Ego Style che si assesta su una fascia alta di Pv di medie dimensioni garantendo una buona portabilità mista a performance.

Ma entriamo nel dettaglio e scopriamola insieme:

Il Package

La Leo Pro arriva in un cofanetto nero Gommato ormai standard per molti Kit Innokin che come al solito ci piace e si presta, date le dimensioni di poco più grandi di una custodia per occhiali, ad essere facilmente trasportato.

All’interno del Box il Kit è così composto:

  • 1 Pen Cap
  • 1 Batteria Leo Pro
  • 1 Caricabatterie Usb allungabile
  • 3 Serbatoi Tank (di cui uno montato)
  • 1 Atomizzatore Tank 801
  • 1 Boccetta da 7 Ml

L’Atom ed i Serbatoi Tank

L’atomizzatore di questa Leo Pro è un buon atomizzatore che come potete vedere nell’immagine altro non è che un 801 con attacco 510; questo lo rende sicuramente compatibile con molte altre batterie e lo distacca dall’usanza Innokin di creare Atom proprietari. La resistenza misurata al Provari ed al Tester è di 2 ohm che ci pare un buon compromesso per lo sviluppo di vapore e l’esaltazione dell’aroma forse tralasciando qualcosa in Hit. Sull’Atom cromato sono incisi il nome del prodotto ed il marchio CE. Le prestazioni di questo Atom ci sono sembrate buone a patto che esso venga “inizializzato” con qualche goccia di eliquid nel beccuccio metallico interno contenente la wick. I consumi nonostante la resistenza da 2 ohm sono medio alti, ma ciò potrebbe essere visto come sintomo di buona irrorazione della resistenza. Vale la pena di sottolineare che se nel Kit ci fosse stato un Atom di riserva la cosa non sarebbe dispiaciuta (mancanza in parte bilanciata dalla compatibilità della Leo Pro con tutti gli attacchi 510).

I Serbatoi Tank da circa 1 ml, a differenza di quelli dei Tank standard, sono dotati di una capsula per poterli riporre anche carichi e facilmente trasportabili  per avere una immediata possibilità di ricarica; il tappino in silicone da deflorare che li chiude seppur siliconico è differente da quello spesso visto negli atom Tank, difatti una piccola parte siliconica entra direttamente nel serbatoio, mentre un anello circolare la avvolge esternamente.

Performance

Dopo qualche giorno d’utilizzo, l’atom non ha dato segni di mancata irrorazione o significanti perdite o trafilaggi di eliquid, ma ha sempre svolto correttamente il suo lavoro (tranne che per qualche svapata random dove l’aroma tendeva a calare; in questo caso un tiro a vuoto senza attivazione di batteria ha permesso una buona ripresa dell’alimentazione del liquido). La fumosità ci è sembrata molto buona così come l’aroma privo di retrogusti plasticosi; qualche pecca sull’hit ci sentiamo di annotarla (abbiamo utilizzando un liquido 50/50 a 9 mg di Nicotina per Ml) forse derivata dai 2 ohm accoppiati ai 3,7V della batteria.

La Batteria ed il Pen Cap

Nonostante nel Kit sia contenuta una sola batteria regolata, che ci permettiamo di dire, ma è soggettivo, dall’ottima finitura estetica, questa essendo da 1000 mah risulta avere un’ottima durata anche in considerazione del fatto che l’USB Passtrough permette di non utilizzarne la carica quando la si utilizza attaccata ad un PC. Il Pulsante ha il blocco 3 Click (premendolo 3 volte consecutivamente si blocca) ed un led che ne segnala lo stato di carica attraversando le tre colorazioni: Verde, Gialla e Rossa. L’attacco Atom ha due scalanature tipiche anche nella Lea, per l’afflusso dell’aria e ci pare che queste scalanature permettano un’ariosità di tiro ben assestata. Comodo il pulsante più piatto che nelle classiche batterie ego e di poco più ampio.

Il Pen Cap, compreso del fermaglio da tasca, della stessa finitura della batteria, rende la Leo Pro esteticamente ben bilanciata oltre a proteggere igienicamente il Tip; assolutamente migliore il metodo di chiusura del Pen Cap che in questo modello è a vite invece che a scatto.

In Conclusione questa Leo Pro ci è parsa davvero un buon prodotto per vapers che hanno bisogno di un salto di qualità dalle Mini e che con qualche piccolo upgrade come l’aggiunta di un Atom di scorta, e perchè no, di una seconda batteria, potrebbe rendere ancor maggiore la propria competitività sul mercato.

 

 

 

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione

Top