Sigaretta Elettronica Blog

Phoenix with hole for Bottom feeder

Eccoci qua a parlare sempre più spesso di atomizzatori rigenerabili bottom feeder, ormai fashion glamour e di moda, ma che prezzi!!!

Cosi Liquid, utente di Esigarettaforum, ci ha inviato il materiale del suo lavoro eseguito su un Phoenix, atomizzatore rigenerabile nato per essere usato in drip, ma opportunamente forato per essere usato come bottom feeder.

Lo sta testando da ormai più di dieci giorni e a suo dire il risultato è buono ma ci sono piccoli accorgimenti da prendere per evitare di fare disastri che  lo rendono un prodotto per utenti più esperti (è facile mandarlo in corto circuito se non si sa cosa si sta facendo, osservazioni che trovano riscontro su varie discussioni che abbiamo letto su ECF per informarci prima di scrivere l’articolo); difatti il pin forato o non che sia, tende a rientrare molto facilmente, il che si traduce in un possibile cortocircuito sulle box mod e in particolare sul Reo, quindi vediamo prima di tutto le accortezze da prendere:

  1. Prima di avvitare l’atomizzatore premere con forza sulle vitine che tengono la resistenza, questo permette di far sporgere il pin positivo dal basso, non deve sporgere eccessivamente ma nemmeno rientrare, l’ideale sarebbe che sporga di 1mm.
  2. Mai serrare in modo eccessivo l’atom, perchè il pin positivo è molto mobile e rientrerebbe creando appunto il corto circuito, basta avvitarlo dolcemente fino a fine corsa senza serrare eccessivamente (cosa che sarebbe da fare sempre con qualsiasi atom/cartom).

Dopo avervi avvertito dei possibili pericoli a cui andiamo in contro possiamo procedere a descrivervi come Liquid abbia effettuato il foro e creato un atom bottom feeder con soli 13 € spese di spedizione comprese.

“Il blocco del positivo è in ottone cromato, quindi abbastanza tenero da forare anche se è necessario il tornio od un trapano a colonna qual’ora si volesse ottenere un risultato eccellente (con un semplice trapano c’è bisogno di esperienza oltre che mano ferma). I due contatti e tutto il blocco sono inseriti a pressione ma bisogna stare attenti a non danneggiare la guaina isolante che isola il blocco del positivo. Se stretto troppo il positivo rientra ma basta spingerlo per rimettere tutto in sede. 

Il foro del corpo in acciaio va allargato a 1,5 mm se no è troppo poco arioso.

“La base è stata tornita per poterla inserire nel reo mini, questo è il primo esperimento di una serie”

Quindi le modifiche sono state:

  1. Forare il pin positivo dell’attom per renderlo bottom feeder
  2. Allargare il foro di areazione a 1,5mm per rendere il tiro più arioso, io stesso ho provato il Phoneix col foro originale ed è davvero troppo piccolo
  3. Base tornita per renderlo compatibile con il Reo Mini, altrimenti andrà solo sul Grand

Ecco dunque le immagini del caso, a breve ci sarà un video-confronto a tre in cui vedremo a lavoro sia il Phoenix modificato che lo Chalice e l’Era,  in cui confronteremo non solo i prezzi ma anche gli spazi per fare la resistenza la funzionalità degli stessi e in fine la prova di svapo dei tre atom.

Foto 1 in cui possiamo vedere le viti che tengono la resistenza, e da premere per far sporgere il pin positivo

 

Foto 2 qui possiamo vedere bene il foro modificato per areare la resistenza, portato a 1,5 mm

 

Foto 3 da cui si può notare la base tornita per poterlo inserire sul Reo Mini

 

Foto 4 il pin forato

Foto 5 montato suala box mod

 

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione

Top