Sigaretta Elettronica Blog

Quando una notizia crea disinformazione

Esigarettanews
4 set 2012

A scanso di equivoci, voglio subito precisare che il titolo di questo articolo non è la verità in senso assoluto, ma vuole essere una provocazione che introduce una breve storia che mi è capitata e che lascia molto pensare al riguardo. Scontata la conclusione, forse, ma questa è l’indicazione di come l’evoluzione di un prodotto nel commercio e la disinformazione su di esso, rischi a volte di trasformare il vero in verosimile, ed il verosimile in falso assoluto.

 

A molti vapers sarà capitato di ricevere richieste di aiuto o consigli su questo o quel prodotto da amici, parenti o conoscenti che stanchi del Fumo di Tabacco volessero passare alle Sigarette Elettroniche.

Nel mio caso, proprio ieri dopo poche ore dalla pubblicazione della Notizia riguardo gli effetti delle Sigarette Elettroniche sui Bronchi, pubblicata su Esigarettanews e diffusa da altre note fonti di informazione online, ho ricevuto la telefonata di un amico. Mi diceva che due pacchetti di Sigarette al giorno lo stanno uccidendo e avrebbe voluto tentare la strada delle Ecig.

Inizio a spiegargli telefonicamente le basi per sommi capi e gli mando una mail con qualche riferimento in più riguardo Hardware, Eliquid Pronti, Aromi, Basi e via dicendo.

Mi sento richiamare dopo qualche ora con la richiesta di rispondere a questa domanda:

Ho letto che le Sigarette Elettroniche fanno venire il Tumore ai polmoni, ma è vero?

La mia perplessità mi ha subito portato a chiedere dove avesse letto questa notizia, la risposta riconduceva ai siti informativi di cui sopra che parlavano in realtà di un effetto di resistenza dei polmoni [...].

Ora, è abbastanza chiaro che respirare l’Aria delle Dolomiti non è come utilizzare la Sigaretta Elettronica ed è anche chiaro che quando delle affermazioni vengono supportate da dimostrazioni sperimentali, il parere è assolutamente autorevole. Ma è anche vero che il modo in cui una notizia viene riportata, sopratutto in considerazione del fatto che chi la legge non sempre riesce a trarne le giuste conclusioni (in modo particolare quando non si sa nulla dell’argomento oggetto della news), i risultati possono essere devastanti.

In soldoni? Ho semplicemente risposto che l’informazione su un prodotto o è a 360° (e non mi riferisco a 5/10/15 testate giornalistiche che riportano semplicemente una notizia, ma a sviscerare correttamente i contenuti di quelle notizie), oppure l’informazione è semplicemente  una notizia fine a se stessa.

***************************

Dunque, risulta assai facile per un Vapers esperto e conscio di questo mondo, trarre una conclusione riguardo quanto detto, risulta invece assai più difficile farlo per un semplice curioso che non riesce a concludere altro che: “Le Sigarette Elettroniche fanno male” senza comprendere che la notizia che legge (e mi ricollego al titolo di questo articolo) potrebbe essere solo disinformativa ed abbia (a partire dal titolo) l’unico scopo di attirare lettori a prescindere dalla veridicità di ciò che contiene (fermo restando che la veridicità sullo studio effettuato nei bronchi non è in discussione).

Qual’è la dinamica di una news del genere? Presto detto… Il titolo di un Articolo è una scelta libera che ha giustamente lo scopo di attirare un lettore; nell’articolo viene riportata una notizia, ma tutti sappiamo che le modalità in cui essa viene raccontata possono fornire indicazioni “forti” che si ricollegano al significato dei contenuti… Ed ecco dunque che la notizia si trasforma in una sorta di “Falso Positivo”.

Dal mio punto di vista, tutto ciò che è giusto concludere è l’attesa verso analisi e ricerche che siano DAVVERO super partes e che non siano lo slancio di qualcuno verso qualcosa, od una macabra sponsorizzazione verso questo o quell’altro parere (con tutto ciò che ne consegue).

Articoli molto simili

Lascia la tua opinione

Top